Il Limes

 

A Oriente

A Oriente il limes si presenta in modo radicalmente differente da quello descritto per l'Occidente: non solo, infatti, l'orografia e la topologia ma anche i fini perseguiti dal principato presentavano evidenti divergenze in queste due macro-regioni. La presenza ad Oriente di stati-vassalli e di abbondanza di localitÓ e vie di passaggio strategiche giÓ fortificate o facili da difendere grazie alla posizione geografica rendevano da principio inutile la costruzione di un'opera di difesa come quella del limes occidentale. Ad esempio, i Romani contavano molto sull'Eufrate come importante barriera strategica naturale e si limitavano a controllare i punti in cui il guado del fiume era pi¨ facile. solo sotto Traiano si arriv˛ a disporre di una strada sicura, protetta da forti, che collegasse Damasco al Mar Rosso. I grandi dislocamenti di legionari erano alloggiati soprattutto nelle cittÓ piuttosto che alle frontiere: Antiochia, Gerusalemme solo per citarne alcune. Gli ausiliari erano invece schierati a proteggere strade e posti di guardia locali.

L'Africa

Per quanto riguarda l'Africa, qui il limes non costituisce una linea fortificata per proteggersi contro le invasioni dei barbari provenienti da sud. Sotto Tiberio erano state costruite due vie fortificate che andavano da Cadice rispettivamente ad Haidra e a Leptis Magna. La legione dislocata in Numidia, la III Augusta, si install˛ dapprima ad Haidra, poi a Tebessa sotto Vespasiano. Ad Adriano si dovettero le prime costruzioni continue di difesa, nella regione meridionale detta Ad Maiores ed in quelle di Gemellae e di Tubunae. Si trattava di un vallo con posti di osservazione lungo una strada, con lo scopo di proteggere un territorio coltivato dal passaggio dei nomadi. Su questo modello, altri posti fortificati furono successivamente e gradualmente costruiti. In generale, i Romani erano riusciti a trovare un buon adattamento alle realtÓ locali, con il loro abituale spirito pragmatico e grazie soprattutto alla longevitÓ della loro presenza sul suolo africano. 

Andrea Zoia

 

 

Bibliografia

Storia della letteratura latina, CD-ROM, L'Espresso

Histoire Romaine, Martin Chauvot, CŔbeillac-Gervasoni, Armand Colin

E.N. Luttwak, La grande strategia dell'Impero Romano 

Biblioteca Aureae Latinitatis, CD-ROM

I Romani, CD-ROM, Corriere della Sera